Bassorilievo "La congiura dei Pazzi"

Medaglia, in argento brunito, che commemora la Congiura dei Pazzi del 26 aprile 1478, in cui Giuliano de’ Medici perse la vita, e Lorenzo, suo fratello, fu ferito, riuscendo a stento a salvarsi.

  • Argento 925 ‰
  • Dimensioni: Diametro 6,01 cm
  • Bassorilievo realizzato completamente a mano. Trattandosi di produzione artigianale, il prodotto finale potrebbe differire leggermente dalla foto.

Più informazioni

Nuovo

260,00 €

Disponibile su ordinazione

Maggiori informazioni

Sul fronte della medaglia, indicato dalla scritta “LAVRENTIS MEDICES”, vi è ritratto il profilo di Lorenzo de’ Medici, detto “Il Magnifico”. Sotto il suo volto, è raffigurato il coro del Duomo di Firenze dove si sta celebrando la Santa Messa; al centro vi è una scritta in latino posta in due righe: SALVS / PVBBLICA. All’esterno del coro, è rappresentata la scena dell’attentato a Lorenzo, il quale riuscì a salvarvi scappando dalla sagrestia dove era riuscito a barricarsi.

Sul retro della medaglia, invece, indicato dalla scritta “IVLIANVS MEDICES” è rappresentata la testa di Giuliano de’ Medici, posta quasi di profilo mentre guarda a sinistra. Sotto di lui si trova il coro del Duomo di Firenze durante la celebrazione della messa con al centro una scritta in latino: LVCTVS / PVBBLICVS. Fuori dal coro è rappresentata la scena dell’attentato a Giuliano, il quale, a differenza del fratello Lorenzo, perse la vita.

La medaglia in argento è stata realizzata con l’antica tecnica della fusione a cera persa.

2 Altri prodotti della stessa categoria