Pendente Pallade grande fronte Visualizzazione ingrandita

Pendente "Pallade grande"

Otto foglie di lauro incise a bulino racchiudono al centro il tradizionale elemento a cuspide fiorentino.

  • Argento 925‰
  • Dimensioni pendente (HxL): 2,5 x 2,5 cm.
  • Ciondolo realizzato completamente a mano. Trattandosi di produzione artigianale, il prodotti finale potrebbe differire leggermente dalla foto.

Più informazioni

Nuovo

150,00 €

Disponibile su ordinazione

Maggiori informazioni

Il ciondolo, in argento, trae ispirazione da un particolare dell’abito di Pallade nell’opera “Pallade doma il Centauro” di Sandro Botticelli, conservata nella Galleria degli Uffizi a Firenze.

Questo gioiello è stato ideato ed esposto, per la prima volta, in occasione della mostra - evento su Botticelli, "Denaro e Bellezza", realizzata a Palazzo Strozzi, a Firenze.

Pallade, allegoria della dea Minerva, sta in piedi armata di una possente alabarda. Con la mano destra, invece, tiene il Centauro per i capelli, che sembra ammansirsi al gesto della dea.

La scena, magistralmente descritta dal Botticelli, simboleggia l’allegoria della ragione, rappresentata dalla dea, che vince sulla brutalità e l’istinto, raffigurate dal centauro, creatura mitologica metà uomo e metà bestia.

Il ciondolo è raffigurato da otto foglie di "lauro", pianta - simbolo di Lorenzo il Magnifico.

Le foglie sono modellate a sbalzo ed impreziosite dall'antica tecnica della setatura fiorentina. Al centro è collocato un elemento a cuspide che richiama il tipico taglio rinascimentale del diamante.

17 Altri prodotti della stessa categoria